header_image
Ricerca il tuo Immobile
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Documenti necessari per vendere casa

Postato da admin-imm-pappalardo on 14 giugno 2017
| 0

Vuoi vendere casa? Non farti cogliere di sorpresa, inizia a preparare tutti i documenti necessari per vendere la tua casa.

Di seguito la lista di tutti i documenti che ti serviranno per vendere casa.

Iniziamo con i documenti più semplici che sia l’acquirente che il venditore devono consegnare al notaio:
1) Dati anagrafici : fotocopia della carta d’identità in corso di validità e del codice fiscale

2) Certificato che attesti lo stato civile o il regime patrimoniale:
-certificato di stato libero/di vedovanza se persona di sato libero     (celibe/nubile/vedova)
-certificato di matrimonio se persona sposata ( nel quale deve essere indicato anche il regime patrimoniale: comunione o separazione di beni)
-estratto di matrimonio e verbale di omologa della separazione se persona separata
-certificato di stato libero (se il divorzio è recente occorre la sentenza di divorzio) se persona divorziata.

3) Permesso di soggiorno o carta di soggiorno :nel caso di un extracomunitario residente nella Comunità Europea dovrà presentare un permesso di soggiorno valido che attesti la legalità della sua condizione.)

Nel caso in cui il venditore o l’acquirente sia una società occorrono i seguenti documenti: statuto o patti sociali vigenti (in base al tipo di società), visura camerale storica aggiornata, carta d’identità del legale rappresentante (o della persona che interverrà all’atto), atti con cui sono stati attribuiti i poteri (delibera dell’organo amministrativo, procura ecc….).

Conclusi i documenti necessari per entrambe le parti elenchiamo quelli che interessano il venditore e possiamo suddividerli in due categorie:

Documenti che attestano la proprietà e documenti che attestano la  regolarità ( urbanistica e catastale )

Documenti che attestano la proprietà :

1)Atto di provenienza: fotocopia integrale dell’atto notarile di acquisto o donazione o divisione dell’eredità e dichiarazione di successione in base al titolo con cui è entrato in possesso dell’immobile il venditore. Nell’atto di provenienza risultano i dati del proprietario, l’ubicazione esatta, la consistenza,  la quota di possesso, i dati catastali e la rendita catastale.

2) Contratto di locazione: in caso che l’immobile in vendita si locato bisogna consegnare anche una copia del contratto di affitto dove sono indicate le generalità dell’inquilino e la durata del contratto

Documenti che attestano la regolarità:

1) Documentazione catastale: planimetrie catasto fabbricati, estratti di mappa, eventuali variazioni catastali e frazionamenti (particolarmente utili per rendere più veloce e meno onerosa l’istruttoria) il notaio dovrà in ogni caso procedere alla verifica e all’aggiornamento di queste vissute fino alla data dell’acquisto.

2) Concessione edilizia e condono edilizio: la concessione viene rilasciata dal comune al costruttore. Se invece il proprietario ha fatto delle modifiche che sono state oggetto di condono serve il condono edilizio.

3)Certificato di agibilità e abitabilità: attesta che siano rispettati tutti i requisiti di legge necessari per garantire a chi utilizza l’immobile di viverlo in sicurezza e in comfort.

4)Attestato di prestazione energetica: (APE) è un documento che descrive le condizioni energetiche dell’immobile e assegna all’immobile una classe energetica. Il certificato APE è obbligatorio per la compravendita o per la locazione di un immobile.

5)Certificato di conformità degli impianti: rilasciato dalla ditta che ha eseguito i lavori degli impianti di gas, luce, idrico e ne dichiara la conformità alle normative esistenti.

Documenti necessari per la vendita di un appartamento
Se la vendita interessa un appartamento sono necessari anche i seguenti documenti:

1) Regolamento di condominio e liberatoria: il regolamento è redatto da un notaio nel momento della costituzione del condominio su incarico dei condomini o del costruttore, va richiesto all’amministratore di condominio e non è obbligatorio per i piccoli condomini (con meno di otto inquilini). La liberatoria invece, che va sempre chiesta all’amministratore, attesta che non vi sono pendenze in riferimento ai pagamenti delle quote condominiali pregresse.

2) Contratto di mutuo: è necessario presentare una copia del contratto di mutuo se l’immobile da vendere è ancora gravato da un mutuo. Nel caso in cui il mutuo è stato estinto di recente è necessario presentare la ricevuta del versamento di estinzione del mutuo.

3)Autorizzazione beni culturali: se la casa è soggetta a particolari vincoli perché classificata come bene culturale la soprintendenza  ha un diritto di prelazione all’acquisto, quindi serve una loro autorizzazione per procedere alla vendita.

Tutti questi documenti sono indispensabili per la compravendita di un immobile. Lo Studio Immobiliare Pappalardo offre sia al venditore che all’acquirente tutta l’assistenza necessaria per concludere la trattativa.

Non hai tempo per preparate tutti i documenti?
Lo facciamo noi per te.
Compila il form qui sotto, e mettiti comodo sul tuo divano al resto ci pensiamo noi!

Accetti l'informativa sul trattamento dei tuoi dati personali*

Vendi-casa-salerno

Lascia una risposta

  • Ricerca Avanzata

    € 0 a € 900.000

  • Articoli recenti